Benvenuti in WAW – Wellness at Work®

Wellness at Work® promuove il benessere delle persone al lavoro.

  • Nella contingente trasformazione della modalità di eseguire le proprie prestazioni lavorative, il grado di autonomia del lavoratore spesso non coincide con altrettanta consapevolezza che questa autonomia trascina una sempre più centrale rilevanza della responsabilità nella gestione di sè.
  • Il distanziamento realizzato con la modalità di prestazione in Homeworking influisce sulle prestazioni in diversi modi. Tra questi, possono diventare critici:
    • la riduzione degli spazi informali (es. la discussione alla macchina del caffè) tra capo e collaboratore per la negoziazione e la costruzione condivisa dei significati delle cose da fare e degli obiettivi e criteri di valutazione;
    • la spersonalizzazione dei contributi al risultato complessivo delle varie unità organizzative.
  • L’esercizio delle funzioni di ruolo dei capi richiede una comprensione degli effetti della trasformazione delle modalità di prestazione sul benessere percepito e sulla disposizione a prendersi cura.

I fattori di influenza sul benessere lavorativo che scaturiscono dalla modalità Homeworking si vanno a configurare come un sistema multidimensionale che coinvolgerà (positivamente o negativamente a seconda delle specifiche configurazioni individuali) l’equilibrio vita – lavoro, la sfera emotiva che interviene nella attribuzione di significato agli eventi, la sensazione di ansia così come quella di autoefficacia, la salute fisica.

  • Per i capi, a esempio, possono divenire rilevanti le preoccupazioni (con possibili implicazioni ansiogene) sulla trasformazione degli obblighi e delle responsabilità che le norme assegnano a dirigenti e preposti.
  • Per i lavoratori, sempre a titolo di esempio, possono divenire rilevanti le trasformazioni su alcuni fattori che intervengono nella eventuale esposizione al rischio di stress lavorativo come la intensità della domanda lavorativa, la sua controllabilità e la sua desiderabilità. Inoltre, le trasformazioni possono riguardare la dimensione dei sovraccarichi muscolo scheletrici a seguito di posture che i lavoratori in Homeworking possono mantenere per lunghi periodi di tempo in ambienti e con attrezzature non allo stesso livello di predisposizione ergonomica come quelli pensati per la sede aziendale.

Il progetto Wellness at Work si configura come risposta all’esigenza della consapevolezza delle persone del loro ruolo nell’organizzazione e delle mutate condizioni in cui si opera e si opererà.

Sulla base di queste considerazioni, è stato sviluppato un progetto articolato in varie fasi.

  • Sviluppo della consapevolezza postura per il benessere fisico  con il protocollo Back School at Work®
  • Sviluppo della consapevolezza alimentare per il benessere fisico con l’attività di formazione
  • Sviluppo della consapevolezza emotiva con il supporto dello sportello psicologico
  • Sviluppo della consapevolezza di sé nelle situazioni di dipendenza con strutture di supporto specializzate