Progetto aziendale per sviluppo della consapevolezza situazionale come competenza necessaria a ogni lavoratore per gestire il rischio residuo.

Il corso (8 ore) è articolato in tre parti:

  1. il pericolo e le caratteristiche dell’attenzione;
  2. le trappole della percezione e del giudizio sull’intensità del rischio;
  3. i 9 passi che accompagnano la riflessione sulla rischiosità di una lavorazione appena effettuata per fare emergere
    • a) i criteri utilizzati per valutare il rischio;
    • b) la considerazione della variabilità del contesto in cui la lavorazione ha avuto luogo;
    • c) la coerenza (o in-coerenza) tra il proprio comportamento e il rischio.

Scarica la brochure di presentazione

Dove abbiamo attuato questo progetto:

  • Edison: centrali termoelettriche, centrali idroelettriche, campi eolici
  • ENI: imprese appaltatrici delle raffinerie di Porto Marghera, Sannazzaro, Livorno, Gela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *